Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Sanjit “Bunker” Roy

close

Bunker-Roy1

 

Nato nel1945 in India, Sanjit “Bunker” Roy ha sempre mostrato una profonda empatia per i contadini poveri. Durante la carestia del Bihar nel 1960, Roy prese la decisione di dedicare la sua vita al miglioramento delle condizioni di vita nei villaggi rurali. Comprese, infatti, che con il progresso della società, i prodotti dei lavoratori del cuoio, dei tessitori tradizionali e delle altre merci rurali, sarebbero stati sostituiti da prodotti di massa, lasciando le persone senza mezzi di sussistenza.

Nel 1972, Roy fondò The Social Work and Research Center, ora chiamato Barefoot College, per insegnare, istruire e dare potere ai contadini poveri, con occupazioni ad alta tecnologia per il miglioramento delle loro comunità. Il Barefoot College ha formato persone dei villaggi remoti di 16 Stati indiani e ha istruito più di 50.000 bambini attraverso le sue scuole serali.

L’organizzazione ora sta lavorando per ampliare il suo “barefoot approach” per includere comunità in Africa e Medio Oriente e in America Latina. Barefoot College è oggi diffusa in 17 paesi del sud del mondo, coinvolgendo oltre750 villaggi. Dal 1989, sono stati installati più di 14.800 pannelli solari e più di 8.580 lanterne solari, migliorando la vita ed il benessere di migliaia di uomini, donne e bambini.

Roy è divenuto una delle figure principali per lo sviluppo della comunità delle ONG indiane  e ha offerto un modello di inspirazione per l'imprenditoria sociale.

Nel 2002 Roy è stato selezionato per ricevere lo Schwab Social Entrepreneurship Award. Nel 2003 gli è stato consegnato l’Ashden Award for Sustainable Energy e nel 2005 lo Skoll Social Entrepreneurship Award.